Laudatio Don Italo

27.06.2012

Laudatio di Don Italo Molinaro a Daria Lepori

Cara Daria,

gentili Signore,

egregi signori,

care amiche e cari amici,

 

Es ist wichtig für uns, an diesem Ereignis dabei zu sein, um die Stimme der italienischen Schweiz vernehmbar zu machen. Es ist die Stimme von Dutzenden Menschen, welche Daria Lepori unter den 16 KandidatInnen für den Preis "Buone notizie" gewählt haben. In der Tat haben wir in unserem Sprachgebiet das Publikum gebeten, für das am meisten geschätzten Gesicht oder Stimme im Bereich der Sendungen des Radio della Svizzera italiana "Strada regina"  und "Chiese in diretta" eine Stimme abzugeben. Vox populi, vox Dei!

Daria ha ricevuto in eredità da don Valerio Crivelli l’animazione della campagna di Sacrificio Quaresimale nella Svizzera italiana, come prima laica e come prima donna ad assumere questa responsabilità. Nel frattempo la sua squadra si è allargata e comprende anche Federica Mauri e Carlo Carbonetti, che già collaborava ai tempi di don Valerio.

Io sono anche parroco e noi parroci siamo il legame tra chi promuove la campagna ecumenica e le nostre comunità. Sapete che noi in Ticino siamo un po’ primitivi… Devo dirvi che non è stato così evidente per tanti preti in Ticino arrivare alla riunione del vicariato, e scoprire che una laica, una donna, Daria, ci spiegava il senso della campagna quaresimale, il tema, e i valori spirituali in gioco. Anche Daria era emozionata ma sempre ben preparata e con il tempo si è conquistata la fiducia delle parrocchie!

Ihre Verantwortung innerhalb des Fastenopfers hat Daria "verpflichtet", auch am Schweizer Radio und Fernsehen aufzutreten, um die jährliche Fastenopferkampagne vorzustellen. Unsere Tessiner Kirche organisiert seit 7 Jahren das journalistische Programm "Strada regina" mit vertieftem Blick zu Sachfragen, seit 3 Jahren haben wir ein analoges Programm unter ökumenischer Redaktion im Radio : "Chiese in diretta". Ich erinnere mich an die ersten Interviews mit einer besorgten und angespannten Daria! Nun ist natürlich diese Phase vorbei und wir haben es mit einem echten Profi zu tun !

Daria in passato si era occupata anche di cinema ed è come appassionata di che l’anno scorso ha collaborato con la RSI in una trasmissione – “Storie Cinema” – dove ha commentato alcuni film per il pubblico. Attraverso le sue attività, Daria è diventata una persona nota, un volto pubblico che nella Svizzera italiana è legato alla Chiesa e al suo impegno nella solidarietà e nella giustizia.

E devo dire che avremmo bisogno di tante altre “Darie” nella nostra Chiesa, che è ancora troppo clericale e troppo maschile. Abbiamo una storia ecclesiale diversa rispetto ad altre regioni della Svizzera, la presenza dei laici è forte ma solo come volontariato. Io spero che Daria possa essere un segno nuovo, che apra delle strade per il futuro. Il pubblico l’ha votata forse anche perché apprezza che la Chiesa abbia anche il volto, la sensibilità e la tenacia di una donna.